Storia

Vista dal promontorio del santuario sul porto e sulla cittadina di Santa Maria di LeucaLeuca è nota gia dagli albori della civiltà, era un punto di passaggio obbligato tra i commercianti, soldati, che dall’occidente navigavano verso l’oriente e viceversa. Nel porto di Leuca hanno sostato Greci, Fenici, Cretesi.

Nelle tantissime grotte che si trovano nei dintorni della città si trovano chiare iscrizioni greche, messapiche e latine, per non parlare delle citazioni di alcuni scrittori classici (intorno al 50 a.c.) in cui uno di loro Strabone parla di Leuca definendola una piccola cittadina dove sorgeva un tempio dedicato a Minerva.

Per la sua posizione cosi centrale Leuca (nonostante fossero state costruite nel corso dei secoli, torri di avvistamento) è stata nel corso dei secoli, purtroppo, anche metà di predoni e pirati che l’anno di volta in volta saccheggiata, incendiata, distrutta , fino a quando la zona è stata completamente abbandonata (compresa la chiesa) dalle popolazioni locali (che non avevano nessuna sicurezza).

Solo a partire dalla fine dell’800 si è cominciata un opera di restauro dell’intera località che ha portato Leuca a diventare una delle più rinomate mete turistiche estive.

Commenti